giovedì 24 febbraio 2011

Contest Giankarlesco: Occhi aperti. Occhi chiusi.





Occhi chiusi, silenzio che si mangia i pensieri, cancellature ai bordi, un respiro, un altro, discesa, corpo pesante e corpo leggero, le idee più folli in questo mondo al valico, gli incontri, i rancori, le imprese, tutto svanito, le dita che si sfilacciano e cercano nel niente...


Occhi aperti, da buio a buio, nascita e morte, destino cieco che viene a bussare, cosciente del respiro, del caldo e del freddo, del corpo sotto le coperte, della presenza accanto, del vuoto in noi, fate che giravano in testa e ora parlano un linguaggio di sbadigli, di singulti, di parole smozzicate, il corpo accanto è solo, il nostro corpo è solo...


Occhi chiusi, mancanza di consapevolezza, l’aria profuma di epilessia, orge lungo le strade, una spiaggia immensa, una scogliera dove qualcuno è appena morto senza emettere un suono, un bastone insanguinato, una corsa nella giungla, piccoli cadaveri per terra, il sorriso più bello che tu abbia mai avuto...


Occhi aperti, nessun rumore, nessun pensiero, vescica piena, era reale, era nella mia testa, era...


Occhi chiusi, un pozzo in fondo al cuore, immersione, non esiste via d’uscita, bocca che sa di caramelle e farfalle marce, cielo color medicinale, persone scomparse che vengono a vederci ballare, facciamo volteggiare un’amica mentre tutti applaudono, carillon dentro la pancia di balene, amori perduti che preparano la colazione, verde dappertutto, occhi di lei, fiume che scorre nella terra del frattempo, corse in elefante nella nebbiosa brughiera, una luce che non si raggiunge mai, una luce, una luce...


Occhi aperti, luce colpisce un prisma malato e violenta le palpebre, auto bestemmia in lontananza, troppo presto, troppo tardi, mostri e libellule che danzano intorno ai colori del prisma, all’elefante, all’amica, alla scogliera, agli occhi di lei, a croci in attesa di utilizzo, all’erezione, ai padri, alle chiese abbandonate, al corpo accanto che ora è tutto intorno a noi, alla luce, al buio, ai colori, al terrore, alla pace...


Occhi aperti, ma non del tutto.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

c'è un intero mondo in questo quadro..bello,molto bello!

GianKa ha detto...

mi piace